L’onestà doriana

21 Set

Ogni commento è superfluo…

MILANO, 21 settembre 2006 – Due mesi ciascuno di squalifica sono stati inflitti dalla Disciplinare ai giocatori all’attaccante della Sampdoria Francesco Flachi e l’ex blucerchiato, oggi all’Atalanta, Moris Carrozzieri, mentre la società è stata condannata per responsabilità oggettiva al pagamento di una sanzione di 20 mila euro complessivi. La vicenda riguarda il deferimento dei due giocatori, Flachi nell’ottobre 2005 e Carrozzieri lo scorso 8 agosto, per "aver tentato di acquisire notizie sull’esito", di partite di calcio diverse, "al fine di consentire a terze persone l’effettuazione di scommesse dall’esito sicuro".
"Dal materiale probatorio acquisito, costituito essenzialmente dalle conversazioni telefoniche intercettate e dalle dichiarazioni rese in sede giudiziaria e disciplinare dai soggetti coinvolti, emerge la prova che il Flachi ha posto consapevolmente in essere una condotta contraria ai doveri di lealtá, probità e correttezza", si legge nelle motivazioni della Disciplinare e che le stesse dichiarazioni di Carrozzieri all’Ufficio Indagini "dimostrano inequivocabilmente il ruolo attivo assunto dal tesserato nella vicenda in esame e l’intento di favorire, grazie alle proprie conoscenze e informazioni privilegiate, l’effettuazione di scommesse da parte di un soggetto terzo".
Flachi era stato deferito il 10 ottobre scorso per violazione dell’articolo 1 comma 1 del codice di giustizia sportiva, per aver "tentato di acquisire notizie sull’esito di una gara del massimo campionato calcistico al fine di consentire a terze persone l’effettuazione di scommesse dall’esito sicuro". Flachi aveva infatti telefonato, come da lui stesso riferito alla Procura della Repubblica di Genova, all’ex compagno di squadra Bazzani, all’epoca alla Lazio, e la Disciplinare nelle motivazioni ha affermato che "nella memoria integrativa del 4/9/06, la Sampdoria sottolinea come nessuna condotta sia stata contestata al proprio tesserato in relazione a gare che vedevano protagonista la società stessa, essendosi il presunto ‘sondaggio’ riferito esclusivamente alla gara Roma-Lazio". Analoga la violazione contestata a Carrozzieri, deferito per aver "tentato di acquisire notizie sull’esito di una gara del campionato di serie C1 (Pisa-Frosinone) al fine di consentire a terze persone l’effettuazione di scommesse dall’esito sicuro". Carrozzieri aveva telefonato a De Angelis del Frosinone.  (Dal sito della Gazzetta dello Sport)
Annunci

3 Risposte to “L’onestà doriana”

  1. Dedee settembre 22, 2006 a 9:33 am #

    nihil novum sub sole…

  2. hardla settembre 22, 2006 a 9:49 am #

    premetto che non ho assolutamente idea di che cosa sia successo, ma a rigor di logica andava condannato anche Bazzani per non aver denunciato il fatto alle competenti autorità, principio di lealtà sportiva e balle varie…
    no?

  3. fresa85 settembre 26, 2006 a 10:41 am #

    bah….sti ciclisti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: