Sforza Italia

16 Giu

E’ da qualche anno che la nazionale mi è indifferente, se non qualche volta anche ostile. So che questo è un bel post raccogli insulti, ma non ci posso fare niente perchè la penso così.
Il golden goal della Corea mi ha fatto incazzare, ma dopo un quarto d’ora, giusto il tempo di rendermi conto che non era il Genoa. già non mi ricordavo più che partita avevo visto. La finale degli europei del 2000 mi aveva fatto incazzare davvero, ma perché aveva perso l’Italia o perché avevano vinto gli odiati e spocchiosi cugini d’oltralpe? Dopo otto anni devo ancora capirlo adesso.
Gli europei in Portogallo non pervenuti.

I mondiali del 2006 sono un po’ un caso a parte e venivano dopo che la Figc ci aveva volontariamnete inc**ato. Non eravamo esenti da colpe, ma la volontà di farci sparire dal calcio era evidente. Era la federazione il colpevole non la nazionale ed infatti quando la uefa ha assegnato gli europei a Polonia e Ucraina, ho smesso i festeggiamenti una settimana dopo quel bel giorno a Cardiff.
Mi ripeto, era la federazione, ma la nazionale che aveva come c.t. l’ex allenatore di Moggi, ne ha risentito quindi durante quei modiali delle prime tre partite ho visto qualche spezzone, l’Australia l’ho vista, perché essere eliminati dai canguri mi avrebbe fatto abbastanza ghignare, la sera dell’Ucraina ero al cinema, ma le utlime due non me le sono perse, contro Germania e Francia, bisognava vincere a tutti i costi.
La prima bisognava vincerla per tutti quegli italiani espatriati a fare i pizzaioli e gli ingegneri nella Bundesrepublik, la seconda perché c’erano di nuovo gli odiati e spocchiosi francesi.

Quindi in casa con gli amici a tifare e dopo la partite…a casa, io vado in piazza De Ferrari a festeggiare solo le cose importanti, infatti c’ero andato una sera dell’estate del 2005, ma dopo due giorni mi avevano strozzato l’urlo in gola.
E veniamo al 2008: quest’anno in campo ci sono Ambrosini che mi ha fatto goal appena ero tornato in serie A, Panucci e poi dopo che con la Romania è entrato il butterato, non sapevo se sperare che il rigore entrasse o meno, ma dopo la partita non mi sentivo così avvilito, come dopo una brutta partita del Genoa. Domani c’è di nuovo la Francia, che se dovesse vincere comunque potrebbe non passare il turno, quindi sono già meno odiosi e spocchiosi del solito, quindi partita da vedere ma senza molto coinvolgimento, giusto come potrei guardare una partita del campionato brasiliano.

Ah, poi ci sono tornato a De Ferrrari a festeggiare: era il 10 giugno del 2007, ero davvero felice ed emozionato.

Annunci

8 Risposte to “Sforza Italia”

  1. ipitagorici giugno 16, 2008 a 8:27 pm #

    ma guarda che è normalissimo non prendersela troppo per le partite dell’Italia ! Sarebbe strano il contrario per un genoano !

    Cioè, ci rimani male magari sull’istante, ti arrabbi durante la partita ma al 90′ è tutto finito. Quando abbiamo perso con l’Empoli, ad esempio, ero furente, avrei spaccato tutto, non ti dico dopo il derby…

  2. hardla giugno 17, 2008 a 5:12 pm #

    io lo sai che tifo all’itttalia.
    anche se in effetti di questi europei non è che me ne fotta quel granché, nonostante sia andato a zurigo a vedere la romania. ma lì s’erano vinti dei biglietti, mica si potevano cacciare nel cesso, no?

    comunque noto con piacere che le parole “forza italia” non sono più una parolaccia e che possono di nuovo essere utilizzate nell’ambito più consono.

  3. mudcrutch giugno 18, 2008 a 10:15 am #

    ipitagorici: come vedi genoani che si scaldano per l’italia ce ne sono e io ne conosco tanti altri.

    hardla: lo so, infatti quando ero da te per le finali 2000 e 2008, non avevo intenzione di gufare, altrimenti me ne sarei stato a casa.
    Comunque ha passato il turno chi ha giocato a pallone, quindi va bene così.

    Io non lo noto con piacere perché vuol dire che ci stiamo abituando all’idea di essere governati da certa gente, ma sto andando fuori tema.

  4. anonimo giugno 18, 2008 a 3:31 pm #

    Non ho parole, il 9 luglio 2006 è stato uno dei giorni più belli della mia vita….peccato che non lo abbiate vissuto nello stesso modo.

  5. hardla giugno 18, 2008 a 6:08 pm #

    io ho ancora i goccioloni di lacrime per l’11 luglio 1982….

  6. mudcrutch giugno 19, 2008 a 9:36 am #

    hardla: me lo ricordo come se fosse ieri, eravamo in un albergo di Messina, nella sala della TV e io mi ero conquistato un posto sulla poltrona in prima fila.
    Prima il rigore sbagliato da Cabrini e poi i tre goal, con Pertini che esulta in tribuna. L’arbitro che solleva il pallone sopra la testa e il triplice “Campioni del Mondo”. Che brividi!

    anonimo: una brutta e scialba copia del 1982, ma se non l’hai vissuta ti capisco.

  7. Dedee giugno 23, 2008 a 1:11 pm #

    nell’82 giocammo a calcio benissimo dopo il girone eliminatorio, nel 2006 solo contro la Germania.

  8. anonimo giugno 26, 2008 a 3:43 pm #

    Anche io mi sono vissuto i mondiali 2006 quasi come te: gufaggio pazzesco nelle prime partite, poi ho tenuto per quelli che mi stavano meno sulle balle tra itaglia francia e germania.
    Questi europei invece mi hanno preso nell’indifferenza piu’ totale, un po’ di risate comunque me le sono fatte grazie alle prestazioni mirabolanti di quel gatto di marmo di tony (che stile nel togliere il pallone a grosso!!!).
    Devo dire che un pò mi manca il tifare per la nazziunale, ma ormai sono completamente freddo.
    Grazie moggi & co. anche per questo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: