Mercato tutto l’anno

30 Set

E ora basta. Pure io che non seguo più tanto il calcio mi sono accorto di un fenomeno davvero fastidioso. Non è possibile che un Jorquera, che ha giocato con noi un paio di partite sia già uomo mercato. Mi sono rotto i coglioni. Arriva uno che fa due belle partite e sulla stampa leggi: Il Milan su Jorquera! Quotazione salita da 2,5 a 10 milioni!

Eccheccazzo. Non fai in tempo a sorprenderti favorevolmente per un buon acquisto che già te lo danno per venduto. L'anno scorso è arrivato Kucka, ed era già in partenza. Quest'anno Constant, poi Jorquera, e sembrano già prenotati. Per non parlare di Boateng, Ranocchia, Bonucci, El Shaarawy. Meno male che Palacio è rimasto, ma si può per favore evitare lo stillicidio di nomi?

Che la società decida di vendere 1-2 giocatori buoni all'anno per finanziarsi è lecito, è una buona politica. Ma che tutti i giocatori della rosa, perfino quelli che non sono ancora arrivati perché parcheggiati altrove, siano sempre sul punto di andare alla grande di turno, beh, mi fa girare i coglioni.

Vorrei poter pensare che un buon giocatore rimarrà almeno un paio d'anni prima di essere ceduto. E vorrei che la stampa non mi pompasse così tanto un giocatore che poi non vedrò mai giocare con la nostra casacca. Ma forse la mia è la nostalgia per un calcio che non ha più senso.

Annunci

6 Risposte to “Mercato tutto l’anno”

  1. ipitagorici ottobre 2, 2011 a 11:24 pm #

    L'unico che è rimasto, penso per sua precisa volontà, è Palacio.

    Questa politica societaria non ci porterà da nessuna parte, sinceramente di arrivare decimo, senza puntare alla Coppa Italia, senza fare la Coppa Uefa e vendendo tutti sempre non mi entusiasma…

    E anche costruire le squadre alla cazzo, con giocatori doppioni e nemmeno un attaccante centrale…

  2. hardla ottobre 3, 2011 a 9:09 am #

    non so, quando ero piccolo io i giocatori si muovevano molto meno, le formazioni delle squadre te le ricordavi a distanza di anni. ora è tutto cambiato, me ne rendo conto, però è pazzesco dover ogni anno passare i primi mesi a cercare di riconoscere e ricordare i nuovi giocatori. e non sarebbe neppure quello il problema, perché in fondo il calciomercato può pure essere divertente. quello che non mi va giù è che mi stiano a parlare per 1 anno di quale fenomeno sia el shaarawy, per poi venderlo direttamente al milan. siamo sicuri che a 19 anni un paio di stagioni al genoa non poteva proprio farsele?

  3. Dedee ottobre 6, 2011 a 12:52 am #

    già Hardla, un tempo le rose erano di 18 – 20 giocatori al massimo e se si faceva male uno buono erano cazzi per tutta la stagione. A fine anno ne andavano via un paio, ne arrivavano altri, qualche giovane della primavera veniva promosso in prima squadra… ma comunque quelli buoni se ne andavano lo stesso, mio padre penso sia ancora rammaricato per la cessione di Pruzzo…. e si faceva l'altalena tra la A e la B (serie A o serie B, o grifun l'è sempre chie….). Ora mi pare che sia tutto solamente esarcerbato ed esagerato, molto, molto esagerato.

  4. mudcrutch ottobre 11, 2011 a 9:10 am #

    I tifosi secondo me gioiscono anche un po' in prospettiva, soprattutto quelli genoani. Dopo una vittoria il tifoso è contento perché pensa che sia il prologo per altre vittorie e dopo un buon campionato è contento perché pensa che possa essere l'inizio di un ciclo vincente.
    Nel Genoa attuale non è così e ricordo ancora la festa europea del 2009 quando i maggiori artefici di quel campionato avevano già la maglia nerazzurra addosso.
    Tra l'altro il sarcasmo ormai si spreca: riguardo alla partita con la Lazio un tifoso scriveva: "al 9' del seconso tempo Jorquera fa un grande assist  per il gol di Palacio. Pare che al 30' Jorquera sia stato ceduto all'inter". Poi se abbiamo giocatori come Kucka che si sentono già dell'inter dopo cinque giornate, non è solo colpa loro.
    Il genoano media pensa che a giugno dell'anno prossimo i migliori giocatori giocheranno altrove e da noi ci saranno elementi sconosciuti che adesso militano in qulche campionato dell'est o sudamericano.

    Io vado allo stadio dal 1980, quindi ho visto Fossati, Spinelli e compagnia cantante e mi rendo conto della grossa differenza di rendimento rispetto a quei tempi. All'epoca eravamo incazzati neri col sangue agli occhi, adesso siamo più tranquilli, ma forse la passione sta un po' scemando.

  5. FrySimpson ottobre 11, 2011 a 10:39 am #

    'st'anno chi u le l'anno bun

  6. H0MBRA ottobre 15, 2011 a 12:34 am #

    Per quanto riguarda questo campionato, resto ottimista: se la società, a Gennaio, saprà sostituire degnamente certi giocatori potremo comunque fare una bella figura.
    Al momento la squadra è divisa in due tronconi: da una parte quelli che hanno dimenticato la forma a casa e hanno bisogno di tempo per tornare ad essere al top. Dall'altra quelli che,,,era meglio se restavano altrove.

    Per quanto riguarda invece del progetto fatto su questa squadra, bè è ormai chiaro che non c'è mai stato alcun progetto. L Il presidente in estate si diverte a fare il suo mestiere, il giocattolaio. Scambia pedine, muove, baratta, mischia le carte e al campionato successivo…hai una squadra che, ovvia conseguenza di tale politica societaria,  fa fatica ad ingranare,

    Per il resto sono pienamente d'accordo con tutti voi. Anche con te FrySimpson: Come dice quel tale, l'ottimismo é il profumo della vita! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: